in ,

Balayage castano, biondo e rosso: quale sfumatura scegliere?

Scegliere la tecnica del balayage per la propria chioma significa creare un gioco di luci e riflessi super naturale.

Balayage castano
stock.adobe.com

Le sfumature che si ottengono sono facilmente abbinabili ad uno styling mosso e alle trecce. Il balayage è una schiaritura stupenda su tutti i tipi di capelli per questo ultimamente è anche quella più richiesta dalle donne che vogliono cambiare il loro look rendendolo più luminoso e affascinante. Ma come si fa a scegliere la sfumatura giusta per valorizzare la vostra chioma? Qui vi daremo diversi consigli.

Partiamo dal balayage castano, perfetto per chi ha una base più o meno scura. Le sfumature che si ottengono sono di una nuance calda, molto simile a quella che si potrebbe ottenere stando per molto tempo esposte al sole. Le tonalità più richiesta sono il nocciola e il caramello, due colori che non creano differenze di colore troppo nette con la base. Il balayage per capelli castani ha delle sfumature vibranti!

In ogni caso quando si va a realizzare il balayage sui capelli castani, le gradazioni di colore non devono mai oltrepassare i due toni di differenza, se appunto l’effetto che si vuole ottenere sia estremamente naturale. Altre tonalità molto apprezzate sono il cioccolato e il caffè, perfette per chi ha una base super scura.

Balayage caramello su capelli lunghi

Balayage nocciola con styling mosso

Il balayage biondo è invece, perfetto per donare alla chioma delle sfumature dorate. Il grande vantaggio è che il balayage, rispetto a tutte le altre tecniche di schiaritura, ha la possibilità di creare un gioco di luci, riflessi e volumi dall’effetto naturalissimo. Questa tecnica si adatta benissimo a tutte le chiome, valorizza sia il taglio che i lineamenti del volto. E’ però sconsigliato scegliere il biondo quando si ha una base molto scura. Le tonalità preferite negli ultimi tempi sono: il platino, il miele, e il biondo cenere.

In ogni caso il balayage biondo è perfetto per qualsiasi tipo di capello, è consigliato soprattutto per chi a dei capelli fini perché si addice particolarmente. La tecnica crea un effetto tridimensionale, un gioco di sfumature chiare e scure che donano alla chioma intensità e anche volume.

Balayage biondo platino

Il rosso è senza dubbio quel colore che tutte vorrebbero ma che la maggior parte ha paura di sfoggiare. E’ per questo che esiste la tecnica del balayage, che vi consentirà di schiarire solo alcune ciocche lasciando al naturale la base, così da non rischiare di avere un look troppo fuori dalle righe. Per chi invece, non ha paura di osare può optare per le tonalità del rosso fuoco o ciliegia.

Il balayage rosso permette di avere un effetto elegante e discreto aggiungendo qualche piccolo riflesso che illumina la chioma ma allo stesso tempo dà una nuova luce al viso.

Balayage rosso ciliegia

Capelli color caffè

Capelli color caffè: tre nuance tra cui scegliere

Wavy bob

Wavy bob: a chi sta bene e come sceglierlo