tendenze autunno 2022
in ,

Capelli autunno inverno: nuove tendenze pronte a spopolare!

Tutte le sette tendenze capelli autunno inverno 2021/2022 provenienti dalle sfilate per replicare sulla propria testa per dare davvero il via a un nuovo anno.

Come ogni nuovo anno che sta per arrivare il primo appuntamento con le tendenze capelli autunno inverno diventa davvero una magia. Basta infatti guardarle, per capire con precisione che è in arrivo un nuovo anno. Perché il nuovo anno inizia sempre a settembre, quando al rientro dalle vacanze si dona un nuovo aspetto alla nostra chioma. Dopo tanto tempo si ritorna dal parrucchiere con idee chiare e decise.

Le tendenze capelli di questo autunno inverno, sono già state presentate alle sfilate e sono quindi, già pronte per plasmare la nostra testa al rientro in città. Questo anche per dare il nostro arrivederci all’estate e per accogliere la nuova stagione invernale, nel migliore modo possibile. Anche se comunque alcune tendenze, soprattutto quelle “intrecciate” appartengono ai nostalgici e a tutti quelle che sono affezionate all’hashtag #neverendingsummer. Queste acconciature portano sulla nostra testa un’estate senza fine.

I tagli bob e mullet

Nuovi bob e nuovi mullet sono pronti per sfoggiare sulle nostre teste. Il taglio caschetto come si sa, si rinnova di stagione in stagione, senza perdere mai la sua bellezza e la sua posizione guida all’interno delle tendenze capelli autunnali, estive, primaverili e invernali. Il caschetto è sempre alla moda.

Quest’anno è molto semplice da portare. Non serve una piega particolare (anche se quella mossa è retro è tra le preferite dagli stilisti…) o una lunghezza prestabilita, perché il taglio diventa cool se abbinato semplicemente a un cerchietto o una fascia. Lo suggeriscono anche Celine e Salvatore Ferragamo.

Anche il taglio mullet, è iconico e storico, si arricchisce di una nuova identità. Durante le Fashion Week lo hanno fatto sfilare con uno styling leggermente mosso e riccio.

Le trecce di lato e cornrows

Le treccine di lato che come abbiamo notato hanno dominato la stagione primaverile e hanno anche accolto l’estate con un’allure Anni 70, sono ancora qui. Sono pronte per dominare anche l’inverno. Abbinate a maglioni e cappotti (e non più a costumi e T-shirt), per accogliere le foglie che cadono e le prime piogge. Queste acconciature hanno il pregio di trasportare l’estate dentro l’inverno. Sono la soluzione ideale per tutte quelle più nostalgiche.

Lo stesso vantaggio lo hanno le trecce cornrows, un’acconciatura tipicamente africana. I capelli sono intrecciati ben aderenti alla cute. Le file sono evidenti e sollevate. Le trecce di questi tipo, si tengono per più giorni, si fanno in spiaggia e durano per più giorni.

Le consigliano anche Max Mara, Dior e Celine, per l’autunno e inverno che arriveranno. Con piumini, mantelle e golf di lana, diventano ancora più belle.

Le acconciature scultura

Quando le trecce vengono raccolte, dietro la nuca e formano una sagoma tonda, la testa si veste di un’allure vittoriana. Come se si avesse una testa coronata… L’acconciatura in questione è stata creata per la collezione autunno/inverno 2021/2022 di Bora Aksu.

Da un’acconciatura scultura all’altra, Fendi crea sulla testa di Vittoria Ceretti una pettinatura conica, mozzata sulla punta.

A metà tra Nefertiti, la Regina d’Egitto, e Jackie Kennedy, l’acconciatura proietta lo sguardo verso l’alto e solleva gli zigomi. Riesce anche a ringiovanire il volto, con raffinata abilità.