in

Capelli voluminosi: ecco il taglio perfetto per tutti i visi

La tendenza del momento è il taglio mullet, perfetto per tutti i visi. Che aspetti a provarlo?

Ogni stagione ha il proprio taglio di capelli e ci sono alcuni periodi in cui si preferisce la modernità e altri in cui si riscopre il passato. Come ben sappiamo il taglio di capelli è anche un’occasione per cambiare e per dare una svolta alla propria vita. Per questa stagione invernale tra i tagli più di moda abbiamo il mullet. Questo taglio è nato negli anni ’80 ed era solo maschile, oggi invece è diventato unisex. Negli anni passati quest’acconciatura veniva sfoggiata con estrema fierezza. Negli anni ’90 invece è passata di moda. Adesso il suo successo sembra essere tornato. Nel 2021 il mullet è tornato in una versione ancora più bella sulle teste di tante star e celebrità. Questa versione aggiornata e moderna ce lo propone accompagnato ad una frangia. Ma capiamo meglio cosa lo differenzia dal classico taglio anni ’80.

Il mullet in versione moderna

Il mullet di questa stagione fredda ci fa dire addio al classico taglio degli anni ’80 e si presenta in una versione molto elegante. La lunghezza sfiora le spalle, ecco perché possiamo dire che questo taglio è adatto a tutti i tipi di viso. Il look ha linee morbide e scalature leggere accompagnate da una frangia lunga. C’è solo un problema, questo tipo di frangia sta bene solo su un viso molto delicato e piccolo.

Inoltre, a seconda di come si preferisce lo styling, voluminoso o no, si può giocare tranquillamente con le scalature per dare o togliere movimento. Il mullet accompagnato dalla frangia è l’ideale per tutte colore che hanno una chioma liscia e fine con l’obiettivo di donarle un po’ di volume in più. Non è tutto. Il mullet è perfetto anche per chi ha i capelli ricci.

L’alternativa alla frangia è una riga laterale o un ciuffo sempre abbastanza lungo. Questo look è perfetto per chi ha un viso lungo.

Infine, per quanto questo taglio si adatti a tutti i colori di capelli, sta meglio su capelli castani.