Come proteggere i capelli dal sole
in

Come proteggere i capelli dal sole d’estate e dall’acqua di mare

Ecco alcuni trucchetti e cose da non fare per avere dei capelli sani e luminosi anche d’estate.

Proteggere prima e dopo l’esposizione solare non è un qualcosa che riguarda solo la pelle del viso o del corpo ma anche i capelli. Bisogna avere cura non sono della skincare ma anche della haircare. Infatti, da diversi anni anche in Italia le donne sono diventate più consapevoli del fatto che trattare bene i capelli durante l’estate, soprattutto dopo mare, sole e relax, evita danni e consente di arrivare all’autunno con chiome meno problematiche.

In estate, quindi i capelli hanno bisogno di molta più cura e attenzione, proprio perché questo periodo è davvero stressante per le diverse aggressioni come l’esposizione al sole, al cloro delle piscine, alla salsedine, insieme a styling e lisciature che danneggiano addirittura le chiome più forti che perdono la loro sana idratazione. E’ importante prestare attenzione nella hair care di ogni giorno. Per preparasi bene all’estate la prima cosa da fare è procedere con una leggere spuntatina così da eliminare punte fragili e sfibrate per non ritrovarsi con capelli secchi, spenti e sfibrati.

Altra cosa importante da fare è nutrire il capello regolarmente con una maschera nutriente prima e dopo lo shampoo. Inoltre, per non stressare troppo i capelli non bisogna lavarli con acqua molto calda.

Anche l’hair stylist Cristiano Russo, il proprietario di due saloni di bellezza nel centro di Roma ha spiegato: “Molte persone continuano a dimenticare che in estate, oltre alla pelle, dobbiamo proteggere anche la nostra chioma, così da evitare danni ai quali spesso solo un taglio drastico può porre rimedio. A questa ‘dimenticanza’ si sommano, poi, dei comportamenti sbagliati, guidati da false credenze che fanno più male che bene! Certo, l’ideale sarebbe preparare i capelli all’estate durante il corso di tutto l’anno o, almeno, nei mesi primaverili, con impacchi e maschere studiati per il proprio tipo di capello”.

 

Cose da non fare per sfoggiare chiome sane in estate

Lavaggio capelli: La prima cosa da fare è scegliere degli shampoo e delle maschere delicati, adatti a lavaggi frequenti. Si deve utilizzare acqua non troppo calda, meglio se tiepida. Inoltre, un’altra buona idea per ossigenare il cuoio capelluto e darci anche una sensazione di maggior freschezza è quella di fare uno scrub a settimana. Attenzione perché anche durante l’asciugatura, è meglio evitare temperature troppo alte, soprattutto in caso di lavaggi frequenti. Bisogna limitare anche l’uso di piastra e ferri a massimo 2 volte la settimana.

Tinta capelli: La tinta può essere fatta in qualsiasi periodo dell’anno ma non è consigliato farla nel periodo estivo, perché il colore non prende bene e può subito rovinarsi con l’acqua del mare e della piscina. Inoltre, il capello può perdere la sua lucentezza e si potrebbe assistere ad un cambio di colore verso altre sfumature, soprattutto se a contatto per molto tempo con il cloro. In realtà, per risolvere il problema basta usare una protezione per capelli e ogni timore sparirà.

Accessori capelli: Meglio evitare di indossare cappelli, bandane e fasce anche in estate perché indebolisce i capelli e li fa cadere. In ogni caso è essenziale coprire il capo con questi accessori, che sono oltretutto alla moda, non solo per non rovinare i capelli, ma per la nostra salute e per evitare insolazioni. Per risolvere il problema basterà utilizzare uno spray idratante, scelto in base al proprio tipo di capello, e ogni “controindicazione” sarà messa a tappeto.