Come schiarire i capelli in modo naturale
in

Come schiarire i capelli in modo naturale

Ecco un metodo naturale per schiarire i capelli, è una pianta utilizzata anche in cucina.

La voglia di cambiare look, stile, colore è una costante che ci passa sempre per la testa. Tuttavia è un’idea che spesso viene subito accantonata al solo pensiero di dover poi ricorrere all’uso di prodotti chimici, come ad esempio decoloranti che sfibrano la nostra chioma.

Per tutte le amanti del biondo e delle tonalità più chiare oppure per tutte quelle che vogliono ravvivare i riflessi rossi, è possibile ricorrere all’uso di una pianta comune. Stiamo parlando del rabarbaro. E’ un metodo naturale per schiarire i capelli, questa pianta viene utilizzata anche in cucina.

 Le proprietà del rabarbaro 

Il rabarbaro è una pianta proveniente dal Tibet e oltre a possedere proprietà tintorie è anche benefico per la salute. Essa è largamente utilizzata nella medicina cinese per tutti i vantaggi che apporta all’organismo. Possiede proprietà digestive, antimicotiche, depurative e rinfrescanti.

Ma il rabarbaro viene utilizzato anche in cucina soprattutto nelle ricette anglosassoni. Deliziosa per dare sapore e gusto a ricette dolci e salate, ottimo in confetture, oppure per condire i contorni. Senza dimenticare che il rabarbaro si utilizza anche nella preparazione di liquori e digestivi.

Questa pianta spicca però anche nel mondo tessile per le sue caratteristiche tintorie. In particolare si utilizza per la colorazione giallastra dei tessuti e dei tappeti. In ambito beauty invece la sua caratteristica colorante è utile per ravvivare i riflessi dei capelli con base già chiara, o per dare un tocco di riflesso tendente al rossiccio ai capelli scuri. Ma la colorazione finale dipenderà molto dalla base di partenza. Tuttavia, tale colore non è permanente, come avviene invece per l’hennè, che rimane l’unica pianta in grado di effettuare una colorazione permanente del capello.

In ambito cosmetico è questa pianta è anche molto apprezzata per le sue proprietà purificanti, antimicrobiche e sebo regolatrici. Infatti, è impiegata come ingrediente chiave di alcuni shampoo e nella formulazione di alcune creme.

Come applicare il rabarbaro sui capelli

Per applicarlo basta mettere in acqua 1 o 2 cucchiaio di polvere di rabarbaro, a seconda della lunghezza della chioma e lasciar macerare per un paio di minuti prima di applicarlo sui capelli.

Poi si applica sui capelli puliti, asciutti o bagnati e a seconda dell’intensità di colore che si vuole ottenere. Bisogna lasciare in posa dai 20 ai 90 minuti, e coprire i capelli con la pellicola trasparente per evitare che la pastella si asciughi.

Il rabarbaro è dunque utilissimo, che aspetti a provarlo?