stock.adobe.com
in

Mèches biondo cenere: breve guida alla scelta della nuances perfetta

Le mèches biondo cenere offrono alla chioma dei riflessi grigio argento che sono eleganti, chic, davvero meravigliosi.

Ma quale tecnica prediligere e quali tonalità è bene far scendere in campo? Non è affatto semplice rispondere a questa domanda, anche perché la scelta deve essere fatta in base alla propria carnagione e ai punti del viso che meritano di essere illuminati. Possiamo però darti qualche piccola indicazione di massima, una breve guida alla scelta che speriamo possa esserti utile.

Mèches biondo cenere realizzate con la tecnica del balayage

La tecnica del balayage lascia intatto il colore naturale dei capelli, da utilizzare come base. Su questa base si vanno ad inserire varie sfumature di colore, più chiare rispetto alla tonalità naturale. Si schiarisce la chioma in questo modo e si offre la possibilità di personalizzare il colore in base alle esigenze del proprio volto. Chi ama il biondo cenere, può quindi far scendere in campo proprio questi freddi riflessi per creare la sua chioma con il balayage, affiancati da un bel biondo polare oppure da un biondo platino. Anche il biondo beige si armonizza alla perfezione in un balayage di questa tipologia. A chi sta bene? A tutte le donne che hanno la carnagione molto chiara e gli occhi verdi oppure azzurri!

Mèches biondo cenere su capelli scuri

Se i tuoi capelli sono già buono cenere, ma piuttosto scuri, oppure sono castani, puoi scegliere di inserire delle mèches biondo cenere in modo da far sì che il tuo colore naturale non risulti troppo uniforme, in modo da far sì che possa diventare più dinamico e proprio per questo motivo più ricco di fascino. Non si vengono a creare stacchi netti di colore, dato che le tonalità scelte sono tutte cineree e simili, ma si schiarisce la chioma e di offre profondità.

Mèches biondo cenere e riflessi argentati

Questa è la soluzione perfetta per le donne più audaci che non hanno affatto paura di osare. Si tratta della scelta ideale anche per chi ha già molti capelli bianchi, ma non vuole stare dietro alla ricrescita né andare di continuo dal parrucchiere. In pratica si inseriscono sulla propria base naturale mèches biondo cenere e mèches grige e argentate, un mix semplicemente meraviglioso, audace, davvero cool.

Biondo cenere, chi può scegliere questa tonalità

Le mèches biondo cenere sono la scelta ideale per tutte le donne dalla carnagione molto chiara e che hanno occhi verdi, azzurri oppure grigi. Le donne che hanno una carnagione invece più scura, mediterranea, ambrata, devono assolutamente evitare questo tipo di colore, troppo freddo per le loro esigenze, capace di spegnere del tutto l’incarnato e di non rendere valore alla loro bellezza.

E se si ha la giusta carnagione, ma occhi scuri? In questo caso è pur sempre possibile osare, cercando però di fare in modo che il taglio di capelli vada ad enfatizzare lo sguardo quanto più possibile, magari con una bella frangia o con un ciuffo laterale.

Prendersi cura delle mèches biondo cenere

Le mèches biondo cenere consentono di far sì che la chioma non abbia bisogno di chissà che genere di manutenzione. Un minimo di attenzione però è pur sempre necessario prestarla, pena il rischio che le mèches assumano nel corso del tempo un sottotono poco accattivante.

Si consiglia di chiedere al proprio parrucchiere, che di sicuro sa quali siano i prodotti per i capelli tinti migliori per questa specifica tonalità. Oltre allo shampoo, sarà necessario utilizzare anche delle maschere una o due volte alla settimana e magari anche un prodotto protettivo contro inquinamento e raggi uv che potrebbero ingiallire il colore.