stock.adobe.com
in

Ecco a voi semplici consigli per non rovinare i capelli

Come pettinare i capelli senza rovinarli: non usare il pettine sui capelli bagnati

La cura dei capelli ci regala un aspetto più sano e piacevole. Lo shampoo è d’obbligo in estate, anche se il solo pensiero di dover lavare e asciugare i capelli ci fa sentire annoiate e accaldate. Quindi, nonostante il caldo orrido non possiamo fare altro che impegnarci a non stressare troppo i capelli, prima, durante e dopo il lavaggio.

La maggior parte delle donne, quando si tratta di capelli, pratica delle abitudini sbagliate. Tra gli errori comuni c’è il lavaggio troppo frequente e l’utilizzo di piastre e altri strumenti. Queste azioni apportano stress ai capelli. E’ inevitabile che le chiome si rovinino se i capelli non vengono idratati e protetti con prodotti specifici.

Gli esperti del settore sconsigliano l’abitudine di pettinare i capelli appena uscite dalla doccia, quando la nuca e le lunghezze sono ancora molto bagnate. Questa abitudine può infatti danneggiare irreversibilmente i capelli, partendo dalla radice. Dopo il lavaggio, il capello diventa fragile a causa dell’umidità, che a contatto con il fusto, apre le squame di cheratina, rovinandolo. Gli esperti sostengono che a lungo andare i capelli si spezzeranno e diventeranno anche secchi e crespi al tatto.

L’abitudine giusta è quella di usare prodotti che aiutano a districare la chioma, come ad esempio il balsamo che si trova in commercio. I capelli vanno pettinati con movimenti delicati. Inoltre, è meglio se si riesce ad evitare l’uso di piastre e ferri. Concludendo, quindi abbiamo capito che non devi usare pettine e spazzola sui capelli bagnati.